MONITOR LCD

Il monitor permette di convertire e visualizzare il segnale video generato da una telecamera in una immagine presente sullo schermo.
La scelta di un monitor in un sistema di ispezione televisiva, dipende principalmente dal tipo di segnale video in ingresso in quanto deve essere con esso compatibile.
Useremo un monitor monocromatico compatibile con lo standard europeo CCIR (625 linee 50 quadri) per un segnale videocompositi in bianco e nero, mentre useremo un monitor colore compatibile con lo standard PAL per segnali video a colore o YC per segnali evoluti.
In genere in un monitor, occorre tenere in considerazione due elementi: la risoluzione ed il formato.
La risoluzione esprime il numero dei punti di immagine che il monitor può visualizzare per linea. Normalmente, la risoluzione viene misurata in linee orizzontali al centro in quanto le distorsioni ai bordi possono essere notevoli. È ovvio che in un sistema di ispezione televisiva tutti i componenti debbano mantenere il più possibile una omogeneità di parametri in modo da esaltarne le caratteristiche. La risoluzione totale di sistema di TVCC sarà data dalla risoluzione singola dei vari componenti divisa per il numero dei componenti stessi. Useremo perciò una telecamera colore che sviluppa 400 linee con un monitor di pari o superiore risoluzione, in modo da non impoverire il risultato finale.
Il formato di un monitor è ottenuto dalla misura in pollici della diagonale dello schermo. Non sempre un monitor di formato maggiore costituisce un vantaggio, in quanto la dimensione del cinescopio non ha nulla a che vedere con la nitidezza dell’immagine. La scelta del formato da utilizzare va effettuata unicamente in funzione della distanza di visione.

Lo schermo a cristalli liquidi, in sigla LCD (dalla corrispondente espressione inglese "liquid crystal display"), è una tipologia di display a schermo piatto utilizzata nei più svariati ambiti, con dimensioni dello schermo che variano da poche decine di millimetri a oltre 100 pollici.
I maggiori produttori a livello mondiale di pannelli LCD sono AU Optronics, Chi Mei Innolux Corporation, LG Display, Panasonic Corporation, Samsung Electronics, S-LCD e Sharp Corporation.
Da circa trent'anni in particolare gli LCD sono utilizzati anche in ambito video, inizialmente nei computer portatili, in seguito anche nei monitor e nei televisori (inizialmente in televisori portatili con schermo di pochi pollici, in seguito anche nei normali televisori con schermi di varie decine di pollici) riuscendo, all'inizio del secolo, insieme allo schermo al plasma, a mandare in pensione il quasi centenario display CRT.